sabato 21 dicembre 2013

Piccolo Manuale di preghiere di San Pio X

Ci sono piccole e semplici preghiere dei nostri nonni. Mi capita spessissimo di sentire "l'atto di dolore" dei vecchi tempi,  è una preghiea molto bella:
 Mio Dio mi pento con tutto il cuore dei miei peccati, li odio e li detesto come offesa alla vostra Maestà infinita, cagione della morte del vostro Divin Figliolo Gesù e mia spirituale rovina. Non voglio più commetterne in avvenire e propongo di fuggire le occasioni. Signore misericordia perdonatemi.

Ecco questa e altre preghiere sono riportate un questo fascicoletto che era alla fine del Vengelo generosamente diffuso per opera di Pio X. Ve lo dono. Un piccolo regalo di Natale!




https://drive.google.com/file/d/0Bzp4nFzhhdRlLVpkbGdiNGpXY3M/edit?usp=sharing
23,4 MB

istruzioni per SCARICARE il file

16 commenti:

Luciana Cuppo ha detto...

Grazie per il dono di Natale, don Camillo. Per ricambiare, un piccolo episodio rigorosamente vero: qualche settimana fa andai a confessarmi in una chiesa che non frequento abitualmente, e con mia gradita sorpresa vidi, incollato all'inginocchiatoio, l'Atto di dolore nella forma di san Pio X, quella pubblicata da don Camillo.
Non so chi sia quel confessore, ma chiunque sia, e' uno che nel suo ministero si regola come fanno don Camillo e tanti suoi confratelli. Non siete soli.Buon Natale!
Luciana Cuppo

giovanna ha detto...

Grazie, don Camillo. Approfitto e raccolgo anch’io questo bel regalo, anche se sono fra quelli che non sanno più dare del ‘voi’ al Signore… Noto che molte riflessioni sono tratte da ‘L’imitazione di Cristo’, cosa che conforta la mia predilezione per quel testo. Grazie molte anche per gli altri testi preziosi che ci ha reso disponibili e per la bella testimonianza di passione sacerdotale. Le auguro ogni bene e un buon Natale

don Camillo ha detto...

Grazie Luciana! Ricambio di Cuore! E' arrivato anche a "don Camillo Tarocci", il primo libro! Con le risate delle monache, molto divertite! Mi hanno chiamato subito! Conto di fare la recensione nelle prossime ore! Dio ti benedica.

don Camillo ha detto...

Grazie Giovanna!
Sai, io lo amo con il tuo ma lo prego con il voi! E non so neanche spiegarti perchè.
Io sono cresciuto in Azione Cattolica e spiritualmente con un libo di preghiera che si chiama "Amico Dio"
di Tonino Lasconi. Ci sono delle preghiere con il tuo ma incentrate molto sull'"io". Adolescente rifiutai questo genere di impostazione, anzi mi ribellai, forse perché adolescente, chi lo sa..., il mio rapporto con il Signore si aggiustò quando presi la Corona del Rosario di mia nonna, sì mi aiutò il Rosario, preghiera "sconosciuta" ai capetti dell'AC.
E alla fine ebbi tra le mani questo manuale oramai universitario... provai per la prima volta la sensazione di pregare, anzi, che queste parole fossero ascoltate e gradite da Dio, e lo penso tutt'ora. E al tempo non sapevo manco chi fosse San Pio X.

Grazie, per gli auguri che ricambio di cuore, e soprattutto grazie per il passaggio.

Anonimo ha detto...

Dio La benedica, don Camillo
un semplice fedele, che più volte ha potuto toccare con mano la verità dell'equazione peccato = spirituale rovina. Angelo

don Camillo ha detto...

Grazie Angelo. Hai proprio detto bene.

Ἰουστινιανός ha detto...

Mi dispiace essere arrivato così in ritardo, ma comunque mi permetto di scriverLe: grazie ancora una volta per condividere con noi i suoi tesori spirituali, che sono specialmente cari a coloro che siamo sotto le tenebre e purtroppo troviamo la preghiera spesso assai difficile.

E seppure in ritardo, spero abbia avuto un santo Natale, e che abbia un Anno Nuovo (certo soltanto civile) anch'esso santo. Saluti dalla Spagna.

Kyrie eleison

don Camillo ha detto...

Carissimo Ἰουστινιανός, grazie degli auguri che ricambio, sì è stato un Bel Natale per me, spero anche per te.
Grazie per le tue parole.

gabriele ha detto...

una curiosità: quando e perchè è stato modificato l'atto di dolore in quello attuale?

don Camillo ha detto...

Questa versione è presente nei manuali di preghiera di San Pio X utilizzato massicciamente fino forse agli anni 50 dopo appare per la prima volta la versione coi "castighi" dove però si continuava a dare del VOI a Signore. Dopo il Concilio si è mantenuta questa pessima versione ma dando del tu.

Michela ha detto...

Grazie, don Camillo,
le preghiere di Amico di Dio mi sono piaciute tanto,
favoriscono il feeling tra fedele e Cristo,
un rapporto da innamorati,
propriamente cattolico,
da cuore a Cuore!
Come dice papa Francesco
""Tenerezza! Ma il Signore ci ama con tenerezza. Il Signore sa quella bella scienza delle carezze, quella tenerezza di Dio. Non ci ama con le parole. Lui si avvicina - vicinanza - e ci dà quell'amore con tenerezza. Vicinanza e tenerezza! Queste due maniere dell'amore del Signore che si fa vicino e dà tutto il suo amore con le cose anche più piccole: con la tenerezza. E questo è un amore forte, perché vicinanza e tenerezza ci fanno vedere la fortezza dell'amore di Dio".Omelia del 07/06/2013

don Camillo ha detto...

Grazie Michela!

Anonimo ha detto...

Buongiorno vedo solo oggi questo splendido regalo che ci ha fatto don Camillo. Ma sembra che il link non funzioni più...

don Camillo ha detto...

Ho provato e riprovato, a me funziona! Prova a cambiare PC. Fammi sapere.

Anonimo ha detto...

Anche a me non apre il file,no è che c'è qualche problema nel sistema?

don Camillo ha detto...

Ho messo una foto, essendo un file piccolo lo apre on line. Basta andare poi sul menù a FILE e per scaricare, cliccare ovviamente su scarica. Come da foto riportata.