lunedì 25 maggio 2015

ULTIMO GRIDO DELLA RAGIONE CONTRO LE UNIONI GAY E LESBO....

Mentre in Municipio si festeggia amaramente| Di fuori qualcuno grida: “Noi siamo (i veri) ROMANI! Vi dovete vergognare, a spese dei cittadini italiani. E non dite che siamo di estrema destra ... ”, ha urlato un Romano di Roma contro la Festa Organizzata dal Sindaco Marino per unire in modo simbolicamente "pubblico" le coppie gay e lesbo presenti. E la protesta continua: “Fatelo privatamente, fate schifo, vaffan**lo”. Poi qualcuno si ribella: “Vattene ...



video

Innanzitutto scusate se ho pubblicato questo servizio composto da uno sfogo con turpiloqui.

Sapete che mi sono sempre ben guardato dall'entrare nelle questioni di morale speciale, primo perché non ho quella competenza necessaria, secondo perché opporsi oggi alle nozze gay e come voler arrestare una valanga con le mani! Cfr, Ultimo Referendum Irlandese. Ovviamente le responsabilità storiche di questa deriva morale sono sempre a monte, e dare la colpa al Concilio, questa volta regge poco!

In ogni caso, godiamoci, si fa per dire, l'ULTIMO GRIDO DELLA RAGIONE... di questo signore assolutamente anonimo, che forse ci rappresenta tutti, che non sa spiegare perchè ma sa che NON VA BENE, ed invoca almeno quel contegno quella "riservatezza" che sarebbe giusta e opportuna! 

Mi domando come una situazione che riguarda l'1,67% della popolazione italiana, di cui meno della metà sente l'esigenza di sposarsi, e la metà della metà della metà di adottare dei bambini, possa influenzare la Costituzione Italiana!

Ovviamente la risposta è solo una! Riceviamo ordini dall'alto anzi per meglio dire dal Basso! Cosa possiamo fare? Come sacerdote mi interrogo da anni ma in ginocchio! La mia la nostra non è una posizione facile, non perchè non ami lo scontro, anche perché sul fronte omosex non c'è una posizione univoca e chiara, confronta le vicende di Dolce&Gabbana, ma perchè i nostri confessionali sono pieni di peccatori pentiti che desiderano essere incoraggiati sulla via del Bene e non semplicemente condannati perché sentono un sentimento per un amico, che hanno eletto a compagno di tutta la vita!

E' inutile dire che questo Tuit, io lo condivido appieno, come è inutile dire che quell'immagine di Chiesa-Ospedale da Campo, descritta da Papa Francesco è assolutamente vera! Si è scatenata in questi 100 anni una guerra demoniaca non solo contro al Chiesa ma contro l'uomo stesso,  entrano nei nostri confessionali famiglie, uomini e donne a pezzi resi tali dal Mondo, con tutte le sue astuzie e inganni, abbiamo sì le "medicine" ma delle volte le cure sono peggio delle malattie, e come infatti somministrare una chemioterapia ad un malato con dei valori ematici insufficienti! 

Cosa fare? Io, da parte mia, penso solo alla salvezza della ANIME, specialmente coloro che hanno più bisogno della Misericodia di Dio, (me compreso)! E spero, ne sono sicuro, questa santa sete l'abbiano pure i Vescovi e Cardinali di questa Europa del Nord sazia e disperata. Guardo con grande speranza quell'incontro a porte chiuse... ma mi rendo conto che ci vorrebbe un forte segnale dal Cielo, non ce la possiamo fare da soli! Oramai in questi 100 anni la Chiesa ha perso ogni incisività sulle questioni morali... Solo Dio può fare qualcosa per questo Occidente che odia se stesso.

Preghiera e Penitenza! 


32 commenti:

Peregrino Tuc ha detto...

Bravo Amicone di oggi, dice (almeno in parte) come stanno le cose

http://www.tempi.it/hillary-clinton-l-arabia-saudita-e-l-international-company-of-lgbt#.VWLJyk_tmko

don Camillo ha detto...

Conquistare Roma significa conquistare TUTTO il mondo latino ancora legatissimo alla famiglia tradizionale... se la Roma, l'Italia del Papa capitola, tutto sarà perduto, così come avvenne dopo 20 settembre...

Peregrino Tuc ha detto...

Marino, american boy.

Anonimo ha detto...

Con speranza all'incontro a porte chiuse? Quello per stabilire la strategia per disintegrare la dottrina, guidato da teologi aperturisti a dir poco??? No io guardo con speranza all'Africa, non certo all'Europa del nord e ai suoi vescovi che hanno desertificato la Chiesa...don Camillo, la misericordia è importante, ma senza la Verità è solo ipocrisia, è come dire a un malato di tumore " va tutto bene, non preoccuparti". Il nostro mondo occidentale ha ben più bisogno di Verità che Misericordia perché non conosce la Verità, molti preti non la dicono più perché devono essere accoglienti....ma se a uno non spieghi ciò che è giusto, come fa a pentirsi?? Lo mandi dritto all'inferno...prima devi insegnare pa verità, poi, una volta pentito, ci vorrà la misericordia. Non so da lei ma io ho trovato diversi preti che mi dicevano che il peccato non è peccato, basta volersi bene, ma che me ne faccio di un prete così? Non mi pare che Gesù o o Santi a paetire da S. Paolo omettessero la Verità in nome della misericordia...su quest'ultimo termine c'è una grandissima confusione ultimamente el'uso che se ne fa tutto è tranne che cristiano. Sul referendum in Irlanda che dire? Vien da piangere a vedere i risultati, il modo criminale in cui è stata condotta la campagna referendaria dalle lobbies gaie finanziate da USA e UE, ma vien da piangere anche a
Leggere le dichiarazioni di questi mesi del vescovo di Dublino...se questi sono i custodi delle pecore, i difensori della fede, stiamo freschi...
John

La Scrittura è viva e operante ha detto...

Riporto pure in questo thread...

Caro Don Camillo, carissimi amici Peregrino e John, San Paolo la sapeva lunga...lunga...lunga...d'altra parte era stato rapito fino al Terzo Cielo, perciò...

Dalla Seconda Lettera di San Paolo a Timoteo, cap. 4, vv. 3-4

"Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie, rifiutando di dare ascolto alla verità per volgersi alle favole".


...dopo che Geremia - la bocca del Signore - aveva già tuonato in questo modo....ROBA DA FAR TREMARE TUTTO IL TREMABILE...


Geremia 23,1-4

«GUAI AI PASTORI CHE FANNO PERIRE E DISPERDONO IL GREGGE DEL MIO PASCOLO». Oracolo del Signore.

Perciò dice il Signore, Dio di Israele, CONTRO I PASTORI che devono pascere il mio popolo: «Voi avete disperso le mie pecore, le avete scacciate e non ve ne siete preoccupati; ecco IO MI OCCUPERO' DI VOI E DELLA MALVAGITA' DELLE VOSTRE AZIONI. Oracolo del Signore".


..MA alla fine una profezia più che confortante...


"Radunerò io stesso il resto delle mie pecore da tutte le regioni dove le ho lasciate scacciare e le farò tornare ai loro pascoli; saranno feconde e si moltiplicheranno.

Costituirò sopra di esse pastori che le faranno pascolare, così che non dovranno più temere né sgomentarsi; di esse non ne mancherà neppure una». Oracolo del Signore."


Grazie Signore, sempre sia lodato il Tuo Santo Nome!

Peregrino Tuc ha detto...

Mi unisco al rendimento di grazie al Signore.
L'ultima parola è sempre la Sua!

don Camillo ha detto...

"No io guardo con speranza all'Africa, non certo all'Europa del nord e ai suoi vescovi che hanno desertificato la Chiesa...don Camillo"

AFRICA??? forse sule questioni omosex, per il resto il peggio del peggio...

La salvezza viene dall'ORIENTE! Ne sono sempre più convinto!

Peregrino Tuc ha detto...

Ex oriente lux.

Anonimo ha detto...

Don, guardi dall'Africa ci sono ottimi vescovi, sono loro che hanno resistito alle eresie kasperiane, pensa al cardinal Sarah e ad altri, sono ottimi e fedeli sulle questione omosex, sull'aborto ecc...
Sull'oriente che intende don? L'ortodossia?? Quella russa sicuramente sì, per il resto non è tutto rose e fiori nemmeno per loro da quel che so...
John

Anonimo ha detto...

Ottime le citazioni scritturali dell'anonimo, grazie
John

Peregrino Tuc ha detto...

Ecco la democristianizzazione della chiesa.
Il signor "Vaffa" del video, e noi con lui, facciamocene una ragione.


http://www.osservatoreromano.va/it/news/una-sfida-la-chiesa

La Scrittura è viva e operante ha detto...

Carissimo John, grazie a te...in realtà sono un "mezzo" anonimo (nel senso che mi sono comunque dotato di un nick)..


infine..ancora attraverso la bocca di Geremia ecco l'Onnipotente che tuona:


"I pastori sono diventati insensati,
non hanno ricercato più il Signore;
per questo non hanno avuto successo,
anzi è disperso tutto il loro gregge.
(Ger 10,21)

Molti pastori hanno devastato la mia vigna,
hanno calpestato il mio campo.
Hanno fatto del mio campo prediletto
un deserto desolato,
lo hanno ridotto una landa deserta,
in uno stato deplorevole;
sta desolato dinanzi a me.
E' devastato tutto il paese,
e nessuno se ne dà pensiero.
(Ger 12,10-11)


..ma ecco un altro passo (dopo quello citato ieri) in cui il Signore - sempre attraverso il profeta Geremia - viene a consolare il Suo popolo…il Suo gregge..

Vi darò pastori secondo il mio cuore, i quali vi guideranno con scienza e intelligenza.
Ger 3,15


NON SIAMO SOLI, FRATELLI, IL SIGNORE E' CON NOI...ALLELUJA!!

Ἰουστινιανός ha detto...

Caro don, qua in Spagna abbiamo da qualche anno leggi che consolidano questa sorta di crimini, e tutta la nostra società "post-cattolica" se ne vanta. Inoltre una delle putt**** che qualche anno fa si denudava sull'altare della cappella dell'Università di Madrid è stata eletta due giorni fa deputata in un parlamento regionale. Pare che i nostri paesi, in altri tempi i più cristiani, sono proprio per questo oggi i più pazzi e preda del demonio.

Qualche tempo fa, dovei fare l'interprete di un monaco assiro che parlava in italiano, in una sua conferenza in cui parlava della situazione dell'Iraq. Dopo di ascoltarlo anch'io sono più convinto ancora del fatto che il restauro, per la Chiesa, non può venire che dall'Oriente: questi preti, diaconi e fedeli uccisi, deportati, torturati, e che nonostante continuano a dare testimonio di Fede e di Carità, di fedeltà alle loro tradizioni. Magari possiamo noi, quando i governi laici e i maomettani facciano qua lo stesso, dare questo testimonio con una decima parte di energia di quanto stiano facendo loro adesso.

K. e.

Peregrino Tuc ha detto...

Mentre i Galantino, i Tarquinio, etc., si affrettano in dichiarazioni ireniche, la Segreteria di Stato (che rappresenta più di loro il sentire del Papa) è di altro avviso.

http://www.repubblica.it/politica/2015/05/26/news/cardinale_parolin_si_a_nozze_gay_una_sconfitta_per_l_umanita_-115335459/

Anonimo ha detto...

L'imbarazzante Galantino aveva già dato il meglio di sé prendendosela quei quegli eroi che pregano il Rosario davanti alle cliniche abortive prendendosi insulti e bottiglie in testa, invece di pensare a stigmatizzare chi pratica o favorisce un crimine che solo in italia ha eliminato già sei milioni di bimbi innocenti, tacesse qualche volta...farebbe un favore a tutti...
John
Ps e hai sentito Mogavero? Peggio dei propagandisti glbt "in Italia ci sono centinaia di migliaia di coppie gaie e quindi regolarizziamole" come pannella quando ripeteva la spudorata menzogna dei milioni di aborti clandestini...che pastori che abbiamo...

La Scrittura è viva e operante ha detto...

Visto che il buon John continua ad "invitarmi" indirettamente a postare (scrivendo "che pastori che abbiamo"...), dopo l'uno-due del profeta Geremia, ecco allora il gran finale con il profeta Ezechiele:


Dal cap. 34...

"I pastori non dovrebbero forse pascere il gregge? Vi nutrite di latte, vi rivestite di lana, ammazzate le pecore più grasse, ma non pascolate il gregge. Non avete reso la forza alle pecore deboli, non avete curato le inferme, non avete fasciato quelle ferite, non avete riportato le disperse. Non siete andati in cerca delle smarrite, ma le avete guidate con crudeltà e violenza. Per colpa del pastore si sono disperse e son preda di tutte le bestie selvatiche: sono sbandate. Vanno errando tutte le mie pecore in tutto il paese e nessuno va in cerca di loro e se ne cura.

Perciò, pastori, ascoltate la parola del Signore: Com'è vero ch'io vivo, - parla il Signore Dio - poiché il mio gregge è diventato una preda e le mie pecore il pasto d'ogni bestia selvatica per colpa del pastore e poiché i miei pastori non sono andati in cerca del mio gregge - HANNO PASCIUTO SE STESSI SENZA AVER CURA DEL MIO GREGGE - udite quindi, pastori, la parola del Signore:

Dice il Signore Dio: ECCOMI CONTRO I PASTORI: chiederò loro conto del mio gregge e non li lascerò più pascolare il mio gregge, così i pastori non pasceranno più se stessi, ma strapperò loro di bocca le mie pecore e non saranno più il loro pasto".

------------------------------------------------

...poi attraverso Ezechiele, proseguendo la lettura del Cap. 34, il Signore promette un intervento incisivo e molto, molto diretto, ancor più che in Geremia...notare l' "IO STESSO" e quei verbi coniugati al futuro, tutti nella prima persona singolare...E' un Signore che appare davvero non poterne più dei suoi pastori che non si sono dimostrati tali - pur avendo dato loro molto tempo per esserlo - e che promette di prendere in mano le sorti del Suo gregge in prima persona...questo è ciò che si può leggere in Ezechiele:


"Perché dice il Signore Dio: Ecco, IO STESSO cercherò le mie pecore e ne avrò cura.

Come un pastore passa in rassegna il suo gregge quando si trova in mezzo alle sue pecore che erano state disperse, così io PASSERO' IN RASSEGNA le mie pecore e le RADUNERO' da tutti i luoghi dove erano disperse nei giorni nuvolosi e di caligine. Le ritirerò dai popoli e le RADUNERO' da tutte le regioni. Le RICONDURRO' nella loro terra e le FARO' pascolare sui monti d'Israele, nelle valli e in tutte le praterie della regione. Le CONDURRO' in ottime pasture e il loro ovile sarà sui monti alti d'Israele; là riposeranno in un buon ovile e avranno rigogliosi pascoli sui monti d'Israele. IO STESSO condurrò le mie pecore al pascolo e io LE FARO' RIPOSARE. Oracolo del Signore Dio. ANDRO' in cerca della pecora perduta e RICONDURRO' all'ovile quella smarrita; FASCERO' quella ferita e CURERO' quella malata, AVRO' CURA della grassa e della forte; le PASCERO' con giustizia".


Lode, gloria e onore alla Santissima Trinità!

Peregrino Tuc ha detto...

Sì John, un giro di commenti "cattolici" davvero surreali, poco mancava che ne facessero una vittoria della Chiesa.
Ma pare che Parolin li abbia infine smentiti.

Peregrino Tuc ha detto...

Loro vogliono il referendum. Robbadeddestra!

http://www.ilfoglio.it/cultura/2015/05/27/vogliamo-il-referendum-sulle-nozze-gay___1-v-129214-rubriche_c271.htm

Anonimo ha detto...

Grazie per per le citazioni di Ezechiele assai appropriate dal momento, il fatto è che solo Dio ci può salvare e non mi sembra voglia farlo attraverso Martin o Galantino
Peregrino, il problema dei referendum è che sono fintamente democratici, basta guardare come è stato condotto quello in Irlanda (rimando al sito di UCCR per un buon riassunto dei metodi degni della CEKA sovietica), sono convinto che se adesso facessimo un referendum chiedendo agli italiani se vogliono matrimoni sodomiti con tutto ciò che comporta, cioè fosse un referendum basato sulla Verità delle cose vinceremmo, ma non sarebbe mai fatto così, le lobbies non lo permetterebbero e, anche se dovessimo vincere lo stesso, i giudici ne smantellerebbero il risultato, come hanno fatto con la legge 40 votata da un parlamento regolarmente eletto e che ha superato un referendum popolare...prendiamone atto: le nostre sono solo simulacri di democrazie, quanto invidio i Russi...
John

Peregrino Tuc ha detto...

Concordo John. Questo rende la posizione de IlFoglio sospetta, in ottica cattolica. Come al solito.

Peregrino Tuc ha detto...

Ancora applausi ad amicone.
Buona giornata a tutti!

http://www.tempi.it/matrimonio-gay-dopo-la-vittoria-del-si-in-irlanda-ci-sono-solo-due-possibilita-adattarci-o-fare-come-anna-dei-miracoli#.VWVq-M_tmko

Anonimo ha detto...

Concordo peregrino,10 e lode :-)
Su repubblica e altri giornali è uscito un resoconto sull'incontro segreto alla gregoriana: da paura, di cattolico rimane gran poco.
John

Anonimo ha detto...

Ma papa Francesco non ha detto che legge solo La Repubblica?
Imbarazzante non è solo Galantino ma anche Bergoglio...

don Camillo ha detto...

Ancora applausi ad amicone.

Preregrino, Amicone non mi convince...


per l'Occidente è necessario non un semplice Segno, ma un castigo direi per renderci casti, giusti di nuovo...

Peregrino Tuc ha detto...

Sì Reverendo, non convince neppure me di solito.
Ha imbroccato un paio di articoli, tutto qui.

Peregrino Tuc ha detto...

Eppure, Reverendo, Amicone continua a stupirmi.
Ho conosciuto molto da vicino sacerdoti e politici ciellini: mi hanno sempre fatto problema.
Le loro famiglie sono invece, nella maggior parte dei casi, belle famiglie cattoliche. Evidentemente la "formula pedagogica" originaria di don Giussani è buona per la famiglia (probabile, visto che era essenzialmente un educatore), meno per altri stati ed impegni di vita.

http://www.tempi.it/gay-amore-diritti-chiesa-dica-cosa-pensa-della-catena-di-smontaggio-umano#.VWb08c_tmko

Anonimo ha detto...

Peregrino, hai ragione, i ciellini che conosco io hanno ottime famiglie e dal punto di vista etico morale sono perfettamente ortodossi. Anche a me piqcciono gli ultimi articoli di Amicine.
Don Camillo,
Personalmente penso che l'Islam sia la punizione che Dio ci manda per averlo tradito con aborti, matrimoni sodomiti, fecondazioni assistite ecc...sono tutti attacchi al Dio Creatore
John

Anonimo ha detto...

Segnalo l'ultimo articolo di Magister, il miglior vaticanista in circolazione, onestissimo nell'analisi della figura di Papa Francesco, né papolatra che approva tutto, né critico per principio...
Riferisce su una parte dell'intervista a Francesco censurata anche da Avvenire e OR (questi sì davvero scandalosi). Il Papa riferisce di una critica ricevuta da certi paesi perché in un'udienza ha detto che una sberletta sul sedere a un bambino maleducato può essere pedagogica: "mi hanno criticato-dice il papa- però questi stessi paesi hanno legislazioni che permettono di eliminare un bimbo nel ventre materno" ne ha giustamente denunciato l.'ipocrisia, perché OR e Avvenire tacciono?? Quando chiama Pannella o Bonino va Bene (io avrei preferito che almeno evitasse di rendere la cosa pubblica vista la malvagia doppiezza e ipocrisia dei personaggi in questione), quando parla contro l'aborto e i matrimoni sodomiti no? C'è da riflettere, più che sul Papa, sul pretume che gli sta intorno, pavido o, talvolta, colluso con il nemico
John

Peregrino Tuc ha detto...

John, sono d'accordo, a questo Papa difficilmente si concede, un po' da tutti i fronti, il diritto all'interpretazione e anche solo alla citazione fedele della sue parole, nel bene e nel male.
Sul caso specifico che riferisci, Francesco ha ragione da vendere. Si combatte OGNI mezzo correttivo perché si vuole che venga riconosciuta la piena libertà ed autodeterminazione a chi non può averne perché ancora privo di giudizio sul piano del naturale sviluppo umano: invece che crescere i figli come piccoli uomini, vengono cresciuti come animaletti consumatori.

Peregrino Tuc ha detto...

Segnalo questo, del bravo don Luigi.

http://www.sanpiox.it/public/index.php?option=com_content&view=article&id=1608:caro-socci-l-analisi-e-apprezzabile-ma-la-diagnosi-e-pessima&catid=53&Itemid=50

Anonimo ha detto...

Infatti Peregrino, io qualche sberletta da piccolo l'ho presa e mi ha fatto bene, invece questi fanno i buonisti ipocriti rovinando i figli, se prima non li hanno ammazzati con l'aborto
Jphn

Ostiense ha detto...

Se il Papa non consacra la Russia al Cuore Immacolato di Maria, la salvezza non verrà nemmeno da Oriente: sono anche io convinto che sia - come immagino lei, don Camillo - in quella terra ciò che causerà il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, ma solo il Papa ha il potere di aprire quela porta. Speriamo si renda conto presto che è tutto nelle sue mani. A Roma, piuttosto, si preferisce discettare di come portar in giro salme di santi per il Giubileo delle casse dello IOR.
Riporre speranze in un raduno di volpi dà la misura del disorientamento generale, quello che Suor Lucia definì il "disorientamento diabolico".
Quando i figli perseverano nell'errore, il padre, per il loro bene, li deve punire. Anche io sono convinto che accadrà presto, e che sia l'inevitabile rimedio per raddrizzarci.