martedì 1 settembre 2015

Un Papa straordinario, mette sotto i piedi il Codice di Diritto Canonico, come giusto che sia, per l'unico motivo "canonicamento" valido & previsto: LA SALVEZZA DELLE ANIME-

IL SANTO PADRE FRANCESCO CONCEDE AI SACERDOTI DELLA FRATERNITÀ SACERDOTALE SAN PIO X DI ASSOLVERE VALIDAMENTE E LECITAMENTE.

Tutto il resto... SOLO CHIACCHIERE!

http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2015/09/01/0637/01386.html





 ....

Un’ultima considerazione è rivolta a quei fedeli che per diversi motivi si sentono di frequentare le chiese officiate dai sacerdoti della Fraternità San Pio X. Questo Anno giubilare della Misericordia non esclude nessuno. Da diverse parti, alcuni confratelli Vescovi mi hanno riferito della loro buona fede e pratica sacramentale, unita però al disagio di vivere una condizione pastoralmente difficile. Confido che nel prossimo futuro si possano trovare le soluzioni per recuperare la piena comunione con i sacerdoti e i superiori della Fraternità. Nel frattempo, mosso dall’esigenza di corrispondere al bene di questi fedeli, per mia propria disposizione stabilisco che quanti durante l’Anno Santo della Misericordia si accosteranno per celebrare il Sacramento della Riconciliazione presso i sacerdoti della Fraternità San Pio X, riceveranno validamente e lecitamente l’assoluzione dei loro peccati.
Confidando nell’intercessione della Madre della Misericordia, affido alla sua protezione la preparazione di questo Giubileo Straordinario.
Dal Vaticano, 1° settembre 2015
FRANCISCUS


http://www.sanpiox.it/public/index.php?option=com_content&view=article&id=1644%3Acomunicato-della-casa-generalizia-della-fraternita-san-pio-x-sulla-lettera-di-papa-francesco-nella-prossimita-della-anno-santo-1-settembre-2015&catid=58&Itemid=64

30 commenti:

Ugoccione ha detto...

Caro Don Camillo le parole che ha usato per il titolo del suo articolo me le ha rubate dalla bocca.!!!

E il resto sono solo stupide chiacchiere di pseudo cattolici tradizionalisti e non che ora stanno ringhiando.

P.S. grazie anche per il libro di Preghiere segnalato nell'altro articolo. Sia Lodato Gesù Cristo.

don Camillo ha detto...

1 settembre 2015, E' risolta la questione Lefebvriana!

Anonimo ha detto...

e quando finirà l'anno giubilare? le confessioni non saranno più valide?

Anonimo ha detto...

Non è risolto proprio niente... e lo si vedrà molto presto! E il titolo fa veramente pena. Ogni volta che si vogliono contrapporre realtà che non sono in antitesi, ma che sono orientate alla medesima finalità, si fa torto alla verità!
Don Camillo, quello vero, era ed è molto più perspicace!

hpoirot ha detto...

riflettendoci bene il papa non puo' rendere valido un sacramento "a tempo determinato". Per esempio non puo' dire "eccezionalmente la comunione luterana é valida nell'anno giubilare in quanto effettua validamente la transustanzazione"

quindi questo documento é un riconoscere (nel linguaggio della diplomazia vaticana) che le confessioni della SPX sono SEMPRE state valide e che lo saranno anche durante l'anno giubilare.

Cio' significa che il Vaticano riconosce tra le righe che che VIGE UNO STATO DI NECESSITA' NELLA CHIESA

Resta a sapere se il papa sa cosa ha fatto e nel caso se ha voluto farlo...

hpoirot ha detto...

risolta la questione Lefebvriana??

diciamo che il Vaticano ha fatto un passo verso la Tradizione
se ne fa altri 9 ininterrotti, allora ci credero' anch'io...

visto cosa diceva 4 giorni prima di pubblicare questo documento, tutti i dubbi sono permessi

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/VATICANO/papa_francesco_benedice_centri_sociali/notizie/980730.shtml

don Camillo ha detto...

Anonimo, se il Buon Dio non le ha dato un po' più di lungimiranza, l'unica cosa da fare e pregare di più per chiederla.

don Camillo ha detto...

hpoirot, godiamoci questo evento Straordinario come Cristo comanda. E ricordiamoci che stiamo sulla stessa "barca", chi in prima classe come gli Ufficiali, chi nascosto dentro la stiva aspettando il momento opportuno che è oramai alle porte.

Capisco bene che la Crisi non è finita, così come chi ancora scioccamente parla della "conversione di Roma" non sa quel che dice. Ma tali atti pontifici "assurdi" non fanno che confermare quello "stato di necessità" che è sempre più attuale e che Papa Francesco ha CAPITO!!! Questo basta, e avanza.

L'avevo detto dall'inizio del Pontificato di Francesco che avrebbe fatto cose straordinarie per la Chiesa ma nessuno mi ha dato retta. Peccato. Molti avrebbero risparmiato sugli antiacido che si sono ingurgitati in questi mesi.

hpoirot ha detto...

"...avrebbe fatto cose straordinarie per la Chiesa" ???

piano piano, per il momento ha fatto poco e niente di definitivo

aspettiamo...

hpoirot ha detto...

decantata l'emozione iniziale resto convinto che, da buon conciliare, questo papa si riprenderà con la sinistra quello che ha dato con la destra.

se saro' smentito, saro' l'uomo più felice del mondo

...ma finché non lo vedo non ci credo.

don Camillo ha detto...

Amico e fratello Hpoirot, dopo quella porcheria che fu la revoca della scomunica e per paura dei giudei la ri-scomunica dei Vescovi, l'emerito, non ha fatto altro che vessare la SPX con minacce e finti accordi... per non parlare dei colloqui che sono stati ridicoli, parliamoci chiaro...

Ma ora giustamente l'attenzione, grazie a Papa Ciccio si è spostata non più sui Vescovi ma sui fedeli... affrontando I PIU' GRANDI PROBLEMI DELLA SPX e risolvendoli alla grande:

Problema:

1. la permanenza dei fedeli (e dei preti) nelle Fraternità e il loro disorientamento circa la propria appartenenza ecclesiale, che prima o poi arriva per tutti.
2. Problemi con cause di nullità di Matrimonio.
3. L'invalidità delle confessioni.

Risoluzione:

1. Decreto di cattolicità della SPX (in Argentina), anche dato per far sopravvive le scuole cattoliche gestite dalla SPX (questione non di poco conto).
2. Fellay Giudice di Prima Istanza, con conseguente riconoscimento giuridico dei matrimoni celebrati dalla SPX.
3. LA PIU' IMPORTANTE DI TUTTE, riconoscimento della VALIDITA' del Sacramento della Confessione...

Che volere di più?!

Certo, tutte forzature del Diritto Canonico, tutte cose un po' porcherecce ovvio, così come la forzatura operata dall'emerito sul Messale.... tale uguale in un certo senso anche alla forzatura della SPX per giustificare il suo apostolato...

In ogni caso, sì siamo in un tempo di CRISI non solo del diritto ma della Ragione, quindi ha ragione Lefebvre, così come ha ragione Papa Ciccio...

Papa Ciccio potrebbe tornare indietro? mica è Ratzinger!!! Ma anche fosse non è più un problema!!!! Oramai nella testa dei Vescovi e preti del Mondo si è legittimata la Tradizione, è solo questione di qualche decennio!

Comunque permettetemi di gongolare anche perchè la soluzione al PUNTO 3, l'ebbi a suggerire io para para non so bene se qui o in altro blog...

Rimango di stucco!!! tutto quello che immaginavo facesse il Papa l'ha fatto! Anche di più! Ora manca solo una cosa!

DEO GRATIAS

Anonimo ha detto...

Aspettiamo che "Papa Ciccio" possa far confessare i Cristiani dai musulmani, buddhisti, ebrei, ortodossi e protestanti, tanto siamo ecumenici e tutti preghiamo lo stesso Dio, anche se ha nomi diversi....

Anonimo ha detto...

Lasci stare Ratzinger don Camillo, mai saremmo arrivati a questo senza il motu proprio e la revoca della scomunica di Ratzinger, al di là della furbata di Levada e questa prima apertura di credito gliel'ha riconosciuta pure Fellay (ma si sa, lei è più lefebvriano di Fellay). Per il resto aspettiamo e vediamo...diciamo che in questa chiesa super ecumenica che apre a tutti a valdesi, eretici vari, islamici ecc...c'è spazio anche per i lefebvriani, almeno in questo Papa Francesco ha continuato l'opera del predecessore. Ringraziamo il cielo e continuiamo a pregare perché la confusione è molta e non si sa dove andremo a finire, intanto il sinodo si avvicina, speriamo bene...
John

Anonimo ha detto...

Nella testa di vescovi e preti di tutto il mondo si è legittimata la tradizione??? Ma crede davvero?? Stia tranquillo che il giudizio di vescovi e preti progressisti sui Lefebvriani non è cambiato di una virgola e tale gesto del Papa viene sopportato (male) solo perché lo ritengono una concessione inevitabile in mezzo a uno tsunami di misericordia a buon mercato e senza pentimento , questa è la lettura che ne danno Repubblica, Corsera e vari giornali massonici che sono il vangelo per molti preti e vescovi progressisti: il Papa apre a tutti, abortisti, gay, protestanti, atei eccc...bisogna accettare che apra un po' anche ai lefebvriani, questa è la lettura data dai giornali e da preti e vescovi progressisti (non sto dicendo che sia il pensiero del Papa, sia chiaro, ma è la lettura dei progressisti), non aumenteranno le concessioni alle messe tridentine da parte dei vescovi progressisti, stia tranquillo)
John

hpoirot ha detto...

all'Anonimo delle 16:59 (vedovo/a) di Ratzinger che dice "Lasci stare Ratzinger don Camillo" vorrei ricoardare che

1) Ratzinger ha rimpianto e si é pentito pubblicamente di aver tolto la scomunica alla SPX
con le parole testuali "se avessi saputo dell'affare Williamson prima non le avcei mai tolte"

2) l'ultimo discorso di papa Benedetto al clero romano (14 febbraio 2014) é un vero e proprio inno al Concilio, al modernismo e alla Novus Horror Missae

http://w2.vatican.va/content/benedict-xvi/it/speeches/2013/february/documents/hf_ben-xvi_spe_20130214_clero-roma.html

questo passaggio alla faccia del "tradizionale "MotuProprio proprio perché distrugge la Messa di Sempre, basta (e avanza) per convincere anche i più "vedovi" :

"Dopo la Prima Guerra Mondiale, era cresciuto, proprio nell’Europa centrale e occidentale, il movimento liturgico, una riscoperta della ricchezza e profondità della liturgia, che era finora quasi chiusa nel Messale Romano del sacerdote, mentre la gente pregava con propri libri di preghiera, i quali erano fatti secondo il cuore della gente, così che si cercava di tradurre i contenuti alti, il linguaggio alto, della liturgia classica in parole più emozionali, più vicine al cuore del popolo. Ma erano quasi due liturgie parallele: il sacerdote con i chierichetti, che celebrava la Messa secondo il Messale, ed i laici, che pregavano, nella Messa, con i loro libri di preghiera, insieme, sapendo sostanzialmente che cosa si realizzava sull’altare. Ma ora era stata riscoperta proprio la bellezza, la profondità, la ricchezza storica, umana, spirituale del Messale e la necessità che non solo un rappresentante del popolo, un piccolo chierichetto, dicesse “Et cum spiritu tuo” eccetera, ma che fosse realmente un dialogo tra sacerdote e popolo, che realmente la liturgia dell’altare e la liturgia del popolo fosse un’unica liturgia, una partecipazione attiva, che le ricchezze arrivassero al popolo; e così si è riscoperta, rinnovata la liturgia."

hpoirot ha detto...

a don Camillo dico invece:

1) e chi ci dice che i tre punti sono stati fatti con retto intento ? e se lo scopo fosse di smembrare ancora di più la SPX. E' vero che non si dovrebbe pensar male ma i conciliari ci hanno abituati a farlo ... e siccome guarda caso poi si finisce sempre per aver ragione...


2) "Ora manca solo una cosa!" dice dopn Camillo

Si, manca una sola cosa

"Che il papa dia unilateralmente la famosa PRELATURA PERSONALE alla SPX"

perché quando la storia degli accordi é cominciata tanti (come me) erano d'accordo perché c'era dietro la promessa della PRELATURA PERSONALE UNILATERALE, la quale a un certo punto é invece scomparsa nel nulla passando da fulcro di tutta la negoziazione a opzione di seconda scelta neanche più da nominare.

E' sempre pericoloso credere troppo a un conciliare.

hpoirot ha detto...

ma poi dico, fatemi capire ... sarebbe il papa che ha canonizzato il papa che ha scomunicato Mons.Lefebvre che starebbe risolvendo da papa la questione "Lefebvriana" ??

hpoirot ha detto...

più ci penso più mi convinco che poi presenteranno il conto e a breve si riparlera' di accettare CV2.

Han sempre fatto un passo indietro per farne poi due avanti, non sarà diverso questa volta

hpoirot ha detto...

Don Pierpaolo mette i puntini sulle "i"

(intervista 100% dedicata a don Camillo)

http://www.sanpiox.it/public/index.php?option=com_content&view=article&id=1648%3Aintervista-a-don-pierpaolo-petrucci&catid=68&Itemid=149

hpoirot ha detto...

don Camillo dovrebbe leggerselo lentamente almeno 10 volte..

ma anche allora non capirebbe e continuerebbe a vivere nel suo mondo fatato

hpoirot ha detto...

basti citare la fine :

(indicendo il Giubileo) il Papa afferma esplicitamente che il suo scopo sarà celebrare il Concilio Vaticano II, a cinquant’anni dalla sua chiusura. Credo proprio che sia impossibile rallegrarsi per questo evento la cui gravità era paragonata, da Mons. Lefebvre, ad una terza guerra mondiale.

papa Francesco che avrebbe "risolto la questione Lefebvriana" continua a lodare il nodo della discordia che costituisce la frattura con la SPX

don Camillo ha detto...

hpoirot, cerco solo di guardare questi atti come "carezza" della Provvidenza, so bene che la crisi non è finita anzi, tuttavia atti del genere mi confermano e mi danno occasione di dare testimonianza e di controbattere dall'interno....

Peregrino Tuc ha detto...

La chiesa visibile: chi la vede più?

Peregrino Tuc ha detto...


https://www.youtube.com/watch?v=eBMWxL3FjCc&feature=player_embedded

Ugoccione ha detto...

casomai non l'aveste ancora notato...

Don Mauro Tranquillo sulle nuove procedure di nullità del matrimonio...
Lo stato di necessità si aggrava....

http://radio-vobiscum.tumblr.com/post/129446524756/podcast

don Camillo ha detto...

Ugoccione e Peregrino Tuc

Non mi è sfuggita l'intervista, tuttavia sulla questione Motu Proprio per quanto riguarda le cause di dichiarazione di nullità del matrimonio, io continuo a riflettere.
Certi commenti, e non mi riferisco solo all'amico don Mauro, sembrano dimenticare che dal 1974 c'è il divorzio di Stato per gli italiani che sono almeno sulla carta per la quasi totalità, cattolici.

Siccome che ancora "il consenso" fa il matrimonio, mi domando dopo 14 anni di pratiche matrimoniali, c'è o non c'è una libera intenzione di non divorziare visto che lo stato lo acconsente? Detto in altre parole quando pongo la famosa domanda "esclude il divorzio?" ovviamente tutti formalmente dicono sì, ma quanti di questi sì sono davvero reali, liberi, e spietatamente soppesati?

Mi pare il Papa abbia detto che secondo lui l'80% dei matrimoni celebrati sono già invalidi perchè non c'è la maturirità di una scelta totalitaria, credo dopo tanti anni che lavoro nel campo che il Papa sbagli non per eccesso ma per difetto.

Peregrino Tuc ha detto...

Don Camillo, tanti matrimoni NON ANDREBBERO CELEBRATI!
La politica dello "stoppino fumigante" e i meri consensi formali (quando il diritto canonico richiederebbe l'internus animi consensus) sono una foglia di fico utile solo per dire che la gente si sposa ancora in chiesa. Marketing di una gerarchia ossessionata dai numeri. E d'altra parte hanno fatto la primavera del concilio perché l'uomo moderno accorresse in massa da Santa Romana Chiesa: e ora quello stesso uomo gli fa una pernacchia.

don Camillo ha detto...

"Don Camillo, tanti matrimoni NON ANDREBBERO CELEBRATI!"

Ci fu un caso palese di una coppia dove lei mi disse apertamente che se avesse subito un tradimento avrebbe, solo in quel caso, divorziato, la più sincera di tutte potrei dire. Impugnai il processicolo e rimandai tutto in Vicariato, dicendo che non avrei concesso il Nulla Osta. Dal Vicariato mi fecero sapere che il Nulla Osta fu dato comunque dal Vicariato stesso, alla mia indignazione mi fu risposto che "E' di Diritto Naturale" e che non si può negare il Matrimonio a nessun battezzato celibe, nonostante tutto.

Peregrino Tuc ha detto...

Diritto naturale vs. diritto divino: uno schema ormai collaudato dalla gerarchia modernista. Lei, Reverendo, ha agito da ministro di Cristo.
A proposito: la Corte suprema USA ha affermato che il matrimonio gay è un diritto naturale discendente dall'uguaglianza degli individui. Visto che la gerarchia cattolica non distingue più il diritto divino naturale dal diritto di natura razionalistico, quanto passerà prima che in nostro Don Camillo si trovi a benedire i same-sex marriages? Fate voi ...

Peregrino Tuc ha detto...

Don Camillo, ma è uno scherzo questo?

http://unafides33.blogspot.it/2015/09/ma-il-figlio-delluomo-quando-verra.html