venerdì 1 aprile 2016

Mons. Fellay è stato ricevuto dal Pontefice alle 17 di venerdì 1 Aprile




Mons. Fellay è stato ricevuto dal Pontefice alle 17 di venerdì 1 Aprile, a casa Santa Marta, accompagnato da don Alain-Marc Nely, secondo assistente generale della fraternità. L’incontro «è durato 40 minuti e si è svolto in un clima cordiale. Alla conclusione del colloquio, è stato deciso che gli scambi in corso continueranno. Non è stata direttamente trattata la questione dello statuto canonico della fraternità, il Papa Francesco e mons. Fellay ritengono che si debbano proseguire questi scambi senza precipitazione.


5 commenti:

Anonimo ha detto...

Non aggiunge nessun commento, don Camillo?

Anonimo ha detto...

Timeo Danaos et dona ferentes , 'Eneide (Libro II, 49)

Iacobus ha detto...

A quanto pare, tra poco la FSSPX sarà regolarizzata dalla Santa Sede. Il fatto mi fa molto piacere, già che finalmente i fedeli scrupolosi potranno ascoltare la Santa Messa e ricevere tutti i sacramenti dai preti de la Fraternità. In questo senso la regolarizzazione farà del bene a moltissime anime e aumenterà considerevolmente l'apostolato dei figli del gran arcivescovo Lefebvre. Il problema, però, a mio avviso, è da una parte nella cosiddetta "resistenza cattolica", perchè non si sa bene cosa faranno per boicottare l'opera della FSSPX, anche se ogni volta sono più divisi tra loro: ci sono già dei sacerdoti e fedeli che accusano a Williamson di liberale e stanno organizzando nuove sette. D'altra parte, ci sono i vescovi e i sacerdoti che sempre hanno condannato la FSSPX come scismatica e pericolosa. Come faranno per spiegare ai suoi fedeli che quel istituto che sempre hanno condannato è stato riconosciuto de iure dalla Chiesa? Riusciranno ad accettare che i preti de la FSSPX sono tan ufficiali come il resto?

Scusate il mio italiano.

Iacobus

Peregrino Tuc ha detto...

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2016/04/23/foto/rocco_hunt_selfie_con_il_papa-138281552/1/#1

And the people bowed and prayed
To the neon god they made
And the sign flashed out its warning
In the words that it was forming
And the sign said "The words of the prophets are written on the subway walls
And tenement halls
And whispered in the sound of silence"

Peregrino Tuc ha detto...

http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/papa-diaconato-donne-studio.aspx