Breviario Romano Tradizionale tradotto in Italiano

EDIT 1: 23/03/2014 Verrà presto pubblicato, Dio piacendo, il Breviario Romano bilingue
EDIT 2: 22/05/2014 Primo aggiornamento: il primo Preventivo
EDIT 3: 19/09/2014 AL MOMENTO IL PROGETTO è ACCANTONATO PER MANCANZA DI INVESTITORI!

EDIT 4: 1/12/2014 IL TUTTO BREVIARIO ROMANO BILINGUE, LATINO ITALIANO
 





Dopo anni di ricerche tra biblioteche impolverate e rigattieri ecco a voi tutto quello che ho trovato sul Breviarium Romanum tradotto in ITALIANO!

Ben inteso, non esiste un intero Breviario Romano bi-lingue (come nelle edizioni francesi o inglesi), negli anni successivi alla riforma Piana del Breviario alcuni sacerdoti hanno pensato di tradurre solo il Salterio, che non è poco. Due edizioni vengono proposte: la prima è quella del Sacerdote Giuseppe Bottasso che ha un'ottima traduzione letterale, stampato su ottima carta che aiuta la lettura su PC o tablet, la seconda in ordine cronologico e quella di padre Carlo Willi, permettetemi il termine, una vera goduria, si chiama ed è realmente un "Breviario spiegato", spiega tutto passo passo, per chi decidesse di passare al Breviario tradizionale. Concludo con il Breviario Romano Tradotto della buon'anima del Vescovo Mistrorigo. E' tutto il Breviario del 1962 interamente tradotto e diviso in due parti: Diurnale e Mattutino. Il difetto più grande è quello che propone una traduzione a senso dei salmi non della Vulgata ma quelli di Bea, a me non piacciono, il pregio più grande che nel Mattutino ci sono tutte le letture scritturistiche e patristiche tradotte, anche se sono lezioni mutilate rispetto all'edizione del Breviario di San Pio X, che io prediligo ed eleggo a prescindere.

Impossibile, almeno credo, pensare una riedizione di tali testi per tante ragioni ecco che allora ci vengono in contro le ultime tecnologie, che ci offrono libri in pdf, anche se di grandi dimensioni, consultabili direttamente dal proprio computers o dal proprio tablet portatile. Certo, per l'anima tradizionale, il libro in carta specialmente se di ottima fattura, ha un fascino irresistibile, e andare i giro in sottana e Ipad sotto il braccio per un prete non è molto "preconciliare", però se si vuole recitare il Salterio della Vulgata o cantare l'inno di un'ora canonica sbirciando la sua traduzione letterale a fianco, oggi non ci sono molte alternative.

I file i PDF, sono molto grandi, anzi enormi. Ci vuole un ottimo collegamento internet e tanta pazienza per scaricarli. Il file più grande quello del Mattutino ha un peso di 460 MB, ma sono anche 1.300 pagine.

Prossimamente metterò altre cose sempre in PDF riguardanti il Messale e testi di liturgia. Mia mamma mi ha insegnato che gli ospiti che vengono a casa nostra non possono uscire a mani vuote, così continuo questa tradizione di famiglia nel mio piccolo blog, spero che gradiate questi regali. Se notate qualche pagina mancante o poco leggibile, basta che me lo segnalate nei commenti provvederò a rieditare i testi se occorre.




144 MB

19 sett. 2014 inserite le pagine mancanti
144-145, 360-361, 438-439, 478-479, 548-549.





NUOVO TESTO AGGIORNATO 4/12/2013 - 235,8 MB








https://drive.google.com/file/d/0Bzp4nFzhhdRlNTBkdkltLUxRTXM/edit?usp=sharing
10/11/13 - (2) Versione: inserite le pagine *12  e *13








462 MB